Ormai chiusa la sua esperienza da presidente del Coni, e in procinto di tornare a ricoprire la carica di presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Gianni Petrucci traccia un consuntivo della sua esperienza da numero uno dello sport italiano. Inevitabile un riferimento a Calciopoli e al famoso 'tavolo della pace' da lui proposto: "La Giustizia sportiva va modificata accelerando i tempi, pur salvaguardando il diritto di difesa. In primo luogo va cambiata la responsabilità oggettiva, riconoscendo quando le società hanno fatto tutto il possibile.

Il tavolo della pace è un'esperienza ancora attuale, ma non si arriverà più a quel livello. Due imprenditori come Agnelli e Moratti non potevano non parlarsi".

Sezione: News / Data: Mar 11 dicembre 2012 alle 18:50 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print