Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, l'ex direttore generale del Genoa, Giorgio Perinetti ha parlato anche di Inter. Ecco le sue considerazioni circa la squadra nerazzurra.

Sulla rivoluzione Conte:
"Lui lavora ad alta intensità, non si accontenta. Trasmetterà questa mentalità, sembrano cose scontate ma non lo sono. Vuole sempre migliorare e vincere attraverso il lavoro. Se farà presa sui calciatori, l'Inter sarà una squadra competitiva".

Su Edin Dzeko:
"Nonostante i tentativi della Roma di farlo restare, lui è deciso ad andarsene. È un ragazzo serio, ma la scelta l'ha fatta da tempo e i nerazzurri proveranno a stringere".

Sul domino degli attaccanti:
"Sono tutte cose a incastro, un incastro che parte da lontano con Neymar e innescherà tutto il resto. C'è in ballo lo scambio Dybala-Icardi, con Roma e Napoli che però vogliono cambiare lo stato delle cose. Anche Wanda adesso sembra più attenta alle offerte di Giuntoli e Petrachi".

Su Mauro Icardi:
"Nel calcio si è troppo esposti mediaticamente, se fai una cosa non puoi tornare indietro. È difficile controllare certe situazioni, bisogna stare attenti. Siamo sempre portati a giustificare l'atteggiamento dei giocatori, ma alcune volte si riflettono sul rendimento dei compagni di squadra. L'Inter si trova a malincuore in questa situazione e ha fatto una scelta forte, impopolare, con grande dignità. Il calciatore a volte è capriccioso e deve capire che non deve essere imprenditore solo di sé stesso, non deve scordarsi del contesto di squadra".

Sezione: News / Data: Mar 13 Agosto 2019 alle 22:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print