Attraverso un comunicato apparso sui suoi profili social, il capitano del Barcellona Lionel Messi ha annunciato la volontà dei calciatori del club catalano di tagliarsi lo stipendio per aiutare la società durante l’emergenza Coronavirus. "Da parte nostra, è arrivato il momento di annunciare che, a margine di un taglio del 70% del nostro stipendio durante lo stato di allarme, andremo anche a contribuire in modo tale che gli impiegati del club possano mantenere il 100% del loro salario mentre perdura questa situazione", spiega la stella blaugrana. 

Poco dopo, è arrivata anche la nota della stessa società: "Il Consiglio di Amministrazione del Barcellona, i membri dello staff di tutti gli sport professionistici e la maggior parte della squadra di basket hanno raggiunto un accordo per ridurre i loro salari fintanto che lo stato d'allerta sarà prolungato a causa del COVID-19. Nel caso della prima squadra di calcio la riduzione sarà maggiore del 70%, inizialmente proposto dal club. Questo ulteriore contributo da parte del personale, oltre al contributo che il club fornirà, ci permetterà di garantire il 100% dei salari a tutto il personale non sportivo, che sarà sotto Erte (una sorta di cassa integrazione spagnola, ndr) questa settimana. Il club vuole ringraziare il coinvolgimento dei suoi atleti professionisti, in una situazione eccezionale come quella generata da questa emergenza sanitaria".

Sezione: News / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 14:05
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print