Dopo l'uscita del suo nuovo disco, Arrivederci, mostro!, Luciano Ligabue ha rilasciato un'intervista su Sport Week, in cui parla del suo grande tour negli stadi, dell'Inter e del Mondiale in Sudafrica.

Riguardo la sua squadra del cuore si è espresso così: "L'Inter quest'anno non è un mostro, è una regina, - riferendosi proprio al titolo del suo nuovo album - abbiamo già vinto i nostri mostri. La mia sensazione da tifoso interista è quella di vivere degli anni splendidi, a prescindere da come finirà. Resterà comunque un anno speciale qualunque sia il risultato finale. E' questione di mentalità e struttura".

Ligabue dà i meriti di questa straordinaria stagione al presidente e all'allenatore dell'Inter: "Il merito è tutto di Moratti, il miglior presidente che ci potesse capitare. Tutti gli interisti dovrebbero esprimergli gratitudine...non solo a lui ma anche a Mourinho, un grande allenatore. Quest'anno ha espresso il suo gioco, e a tratti è stato davvero un grande gioco. Ha dato una prova di carattere e di squadra che ci ricorderemo per sempre".

Infine, il Liga conclude con un commento su Mario Balotelli: "Io amo vedere vestire la maglia dell'Inter da giocatori che la amano e la rispettano. Balotelli ha detto di essere il numero 1, ma deve fare ancora molta strada. I veri campioni sono adorati dal proprio pubblico e fischiati, per timore, da quello avversario. Mario è ancora ben lontano da tutto ciò...".

Sezione: News / Data: Sab 15 Maggio 2010 alle 17:44 / articolo letto 4038 volte / Fonte: Sport Week
Autore: Carolina Russo de Cerame