Intervistato in esclusiva da Gianlucadimarzio.com, Devis Nossa, difensore centrale al Como, ha raccontato alcuni ricordi speciali legati ai suoi trascorsi nelle giovanili dell'Inter: "Sicuramente mi viene in mente l'emozione di giocare con Vieri, marcarlo era impossibile: un toro. Il giocatore che dava più consigli, invece, era Daniele Adani, che faceva da chioccia a noi giovani. E' stato importante, perché non erano tantissimi gli italiani in prima squadra nell'Inter. Oltre a Lele, Toldo, Materazzi e Cannavaro, che in quel periodo era infortunato.

Ma Adani è stato veramente speciale, era sempre con noi. Ronaldo? Era il periodo di Cuper e durante le partitelle con la prima squadra Ronnie era in fase di recupero dall'infortunio e si allenava a bordo campo: noi lo osservavamo a bocca aperta. Era di un altro pianeta. Era una persona semplice, alla mano, ma quando lo incrociavi ti metteva soggezione: avevi di fronte il giocatore più forte del mondo". 

Sezione: News / Data: Mar 18 aprile 2017 alle 06:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print