L'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 continua a minacciare lo svolgimento della fase finale delle coppe europee. Il recente aumento dei contagi nell'area di Lisbona, infatti, mette a rischio la possibilità di disputare le final eight di Champions League previste per il mese di agosto. 

In quest'ottica la Uefa, interpellata dall'Equipe al riguardo, ha dichiarato che al momento non ci sarebbe un piano B per fronteggiare eventualità come l'aumento dei contagi, uno scenario che appunto potrebbe compromettere lo svolgimento delle partite. "La Uefa rimane in contatto costante con la Federazione calcistica portoghese e le autorità locali. Speriamo che tutto possa andare bene e che sia possibile organizzare il torneo in Portogallo come abbiamo programmato. Per il momento, in ogni caso, non vi è alcun piano B dal momento che non vi sono motivi concreti per programmarlo. Monitoriamo la situazione su base giornaliera e ci adatteremo se necessario".

Stefano Carnevale Schianca

VIDEO - L'ARRIVO DI HAKIMI AL CONI SCATENA I TIFOSI

Sezione: News / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 23:02 / Fonte: equipe
Autore: FcInterNews Redazione
Vedi letture
Print