Soffre ma vince sul finale la Juventus di Andrea Pirlo che batte in casa il Ferencvaros e si qualifica agli ottavi con due turni in anticipo. Uzuni porta in vantaggio gli ospiti con la complicità di Szczesny che non arriva ad evitare la rete degli ungheresi, ma a rimettere le cose a posto ci pensa Cristiano Ronaldo che al 33esimo vede annullarsi un gol per offside, ma replica la rete due minuti dopo riportando in parità il risultato. Nel recupero Cuadrado trova il solito inarrestabile Alvaro Morata, subentrato a Paulo Dybala, che segna il 2-1.

Dopo il forfait obbligato dell’andata Ciro Immobile riaccende i riflettori del palco europeo e con una doppietta schianta lo Zenit con la complicità di Parolo. È il capitano biancoceleste ad aprire e chiudere la partita: al terzo minuto porta in vantaggio la Lazio, prima del raddoppio del numero 16 laziale che al 22esimo sfrutta l’assist di Correa e porta il risultato sullo 2-0, presto mutato in 2-1 grazie alla rete che illude i russi, firmata da Dzyuba. Ma al 55esimo Barrios atterra un avversario e il direttore di gara indica il dischetto. Immobile non lascia scampo a Kerzhakov che intuisce ma non arriva, finisce 3-1 all’Olimpico: Lazio a 8 punti, a -1 dal Dortmund.

Borussia Dortmund trascinato dal solito disumano Erling Haaland che come l’eurorivale Immobile firma il tabellino due volte: con la rete d’apertura e di chiusura del match. È Sancho a completare il tris tedesco, il Dortmund a differenza della Lazio non concede nulla al Club Brugge e chiude la gara per 3-0.

Poker del Barcellona in casa della Dinamo Kiev, dove dopo la rete di Dest che apre le marcature, arriva un’altra doppietta firmata da Braithwaite. Chiude Griezmann al 92esimo: 4-0 per gli uomini di Koemann e qualificazione agli ottavi con 12 punti.

Poker anche a Manchester, dove lo Uniter batte 4-1 il Basaksehir grazie alle reti di Bruno Fernandes, in gol due volte, Marcus Rashford e Daniel James. Inutile il gol di Turuc.

Vittoria anche per il Paris Saint Germain che grazie al gol dal dischetto di Neymar batte il Lipsia, a pari punti (6) con i francesi, che si prendono il secondo posto per scontro diretto e differenza reti.

Sezione: News / Data: Mar 24 novembre 2020 alle 23:05
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print