Nel corso di un'intervista rilasciata a Marca, Alejandro Papu Gomez è tornato a parlare del suo brusco trasferimento al Siviglia e del paragone tra Liga e Serie A. "Sapevo che c’era chi voleva vedermi sparire in campionati strani come l’Arabia o la Mls. Non potevo finire male la mia carriera in campionati scarsi. L’anno scorso sono stato votato come miglior centrocampista della Serie A. Dovevo andare in una grande squadra. Qui c’è gente di grande esperienza come Rakitic e Fernando. Mi hanno fatto sentire subito parte del gruppo - ha detto l'attaccante argentino -. L’Atalanta è talmente forte che alcune partite le vince facilmente. Quindi, mi annoio e non le guardo perché so che finiranno 3 o 4 a zero. Altre partite le guardo con un po’ di nostalgia perché ho vissuto sette anni a Bergamo e il mio cuore resta lì. Mi manca la passeggiata nella città alta, andare a mangiare dai miei amici. Qui mi hanno sorpreso i campi, gli stadi tutti nuovi, il prato sempre perfetto. L’Italia ha il suo fascino ma è rimasta un po’ indietro, sono rimasti gli stadi vecchi".

VIDEO - TRAMONTANA: "PUNTI DI DOMANDA SUL FUTURO, ASPETTIAMO QUESTA SETTIMANA. E GODIAMOCI L'INTER"

Sezione: News / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 13:10 / Fonte: Marca
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print