La Premier League, dopo la fine dell'ultima stagione, ha rivendicato la scelta di tornare alle tre sostituzioni in luogo delle cinque ormai diventate canoniche in questo periodo di emergenza. Ma da Oltremanica arrivano primi segnali di insofferenza verso questo passo indietro: Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, alla vigilia della gara contro lo Sheffield United, ha infatti lamentato il numero di infortuni eccessivo specie se relazionato al numero di partite da affrontare. E ha rimproverato la Premier: "Avrebbero dovuto tenere i cinque cambi. Ci sono statistiche che non mentono: in Premier i calciatori hanno avuto il 47% di infortuni muscolari in più negli ultimi mesi, a causa delle tante partite e di una preparazione troppo sbrigativa. Tutti i campionati hanno tenuto le cinque sostituzioni per proteggere i giocatori, spero possano riconsiderare l'idea. La realtà oggi è diversa, la pandemia ci costringe ad adattarci in modo intelligente". 

Sezione: News / Data: Sab 31 ottobre 2020 alle 02:30
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print