Rocco Commisso le sta provando tutte per trattenere Federico Chiesa a Firenze e la mossa per provare a riuscirci è quella di affidare la gestione del caso spinoso a Giancarlo Antognoni. "La nuova proprietà vuole che sia trasmesso al giocatore questo concetto: la decisione di non venderlo non è una ripicca e neppure l’impuntatura di un presidente appena arrivato - spiega la Gazzetta dello Sport -. La motivazione è più profonda. La nuova Fiorentina ha un progetto ambizioso e vorrebbe che fosse Fede la bandiera, come lo è stato e lo è Antognoni. Aumento di stipendio ed eventuale allungamento sono passaggi inevitabili. Come reagiranno babbo Enrico e Fede? Di sicuro si batteranno per essere lasciati liberi. Ma l’idea di una rottura con Firenze e la Fiorentina non li entusiasma. La famiglia Chiesa si è sempre rifiutata di stipulare accordi con un altro club per rispetto per la Viola. Vedremo come andrà con Antognoni. Chi vuole Fede (Juve in primis, Inter in agguato) deve aspettare e individuare contropartite tecniche. È questa l’unica chiave per riaprire una partita che, ora, è chiusa".

Sezione: News / Data: Mer 12 Giugno 2019 alle 14:43 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print