"Strano che uno stadio che dovrebbe ospitare la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali del 2026 sia già considerato obsoleto, vero?". Esordisce così Gianfelice Facchetti, figlio della leggenda dell'Inter Giacinto Facchetti, intervistato dall'AFP in merito al futuro dello stadio Giuseppe Meazza. Facchetti junior è sempre stato un fiero oppositore della demolizione dell'attuale impianto: "Non credo che ci sia una città in Europa in cui due club con identità e bacheche così ricche abbiano condiviso gran parte della loro storia in un unico posto. Lo spettacolo che rappresenta il derby di Milano, poetico e romantico, non esiste da nessun'altra parte in Italia. Non so cosa accadrà, ma dovrebbe succedere senza nemmeno parlarne? San Siro è un luogo di cultura popolare. E dove c'è cultura popolare, ci deve essere democrazia".
Sezione: News / Data: Ven 04 febbraio 2022 alle 22:43
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print