"Il tempo è galantuomo e nel mondo del calcio inizia a farsi strada la convinzione che Claudio Lotito avesse ragione quando si opponeva alla chiusura anticipata del campionato". Torna a esprimersi Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, che nel suo consueto punto settimanale via social sottolinea come ora le posizioni dei club di Serie A, Juventus in primis, convergano con le idee del patron biancoceleste:"All'inizio si pensava che Lotito volesse rompere con loro e fosse ostile nei loro confronti. Invece la Juventus ed Andrea Agnelli hanno espresso la loro adesione all’idea di tentare di completare il campionato in corso ed il massimo dirigente bianconero ha escluso ogni interesse per un eventuale scudetto a tavolino".

Nonostante ciò, non si può ancora parlare di pace fatta tra i due club: "Quegli stessi ambienti che inizialmente avevano voluto dipingere Lotito come un insensibile e irresponsabile preoccupato solo dei propri interessi, hanno difficoltà ad ammettere che il Presidente della Lazio si muoveva con buon senso in nome degli interessi collettivi del mondo del calcio. Ma di questo non c’è da dolersi più di tanto. I pregiudizi sono duri a morire. Anche se poi alla lunga vengono smascherati dai dati della realtà e, per quanto riguarda il calcio, dai risultati. Quelli, ovviamente, conquistati sul campo. Come la Lazio vuole ed a cui legittimamente ambisce. Nella convinzione che vincendo il campionato si vincono anche i pregiudizi, compresi quelli più radicati".

Sezione: News / Data: Lun 06 aprile 2020 alle 13:13
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print