"L'interismo' è una malattia sana, non è come l'herpes. E' una malattia che ti crea un'immunità buona verso la vita, poi ogni tanto si spurga, si butta fuori bile. Ma cosa c'è di meglio che pensare di essere spacciati e poi rialzarsi? L'Inter è una scuola di vita, andrebbe resa obbligatoria nelle scuole. Io insegnerei l'interismo come materia, per affrontare al meglio la vita, altrimenti i ragazzi si abituano troppo bene". Così ha scherzato Fabio De Luigi ai microfoni di Inter Channel, in un estratto dell'intervista che andrà in onda stasera sul canale ufficiale della società nerazzurra.

"Sembro un bambino scemo, giro e parlo coi giocatori - ha aggiunto il comico - Mi sembra di vedere delle entità astratte. Il calcio si segue per passione, vedi questi giocatori con la maglia della tua squadra e ti sembrano super eroi. Siamo tutti un po' in soggezione. Ho portato mio figlio sperando si intimidisse più di me, ma siamo in imbarazzo entrambi".

Sezione: News / Data: Ven 24 marzo 2017 alle 15:36
Autore: Mattia Todisco
vedi letture
Print