Il Comitato Tecnico-Scientifico chiarisce la sua posizione: non ci sarà nessuna deroga all'apertura degli stadi. Questo quanto ribadito nella riunione in programma oggi dopo l'approvazione da parte delle Regioni delle linee guida che prevedono un aumento della capienza al 25%.

Nella nota riportata da Gazzetta.it, si legge che "il Cts, pur comprendendo le aspettative di un ritorno graduale degli spettatori alla fruizione in presenza degli eventi sportivi, ritiene che la proposta operata dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome potrà essere riconsiderata sulla base dei risultati del monitoraggio di impatto delle riaperture della scuola e della pubblica amministrazione". Tradotto, fino a quel momento non verrà oltrepassato i limite massimo di mille spettatori per gli eventi all'aperto e di 200 per quelli al chiuso.

Sezione: News / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 15:08 / Fonte: Gazzetta.it
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print