Il professor Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, ha commentato anche la questione relativa alla riapertura degli stadi. Queste le sue parole rilasciate al Corriere della Sera: "I dati di questi giorni sono dovuti ai comportamenti di agosto. Rispetto ad altri Paesi europei, in ogni caso, il numero di casi è ancora più contenuto. Se vogliamo che non salgano e che la curva abbia un aggiustamento positivo dobbiamo seguire stabilmente le note regole per la prevenzione del virus: servono attenzione, consapevolezza e saper convivere con questa situazione.

La questione stadi? I raduni di massa sono considerati al mondo come il massimo livello di rischio che non è legato solo all’evento. Ci sono una serie di problemi nel gestire l’ingresso e l’uscita delle persone. Il Cts ritiene che allo stato attuale non ci siano le premesse per eventi con spettatori e la preoccupazione è anche quella di non sovraccaricare il sistema di altri fattori di rischio".

Sezione: News / Data: Sab 05 settembre 2020 alle 13:30 / Fonte: Corriere della Sera
Autore: Stefano Carnevale Schianca / Twitter: @SchiancaStefano
vedi letture
Print