Tutto in una notte a San Siro, per il prestigio e per le casse del club. L'Inter si gioca in 90' l'accesso agli ottavi di finale di Champions nel match contro il Barcellona, una sfida che potrebbe valere il ritorno nella top 16 europea ma anche un bel po' di soldi. Quanti di preciso? I conti li fa Calcio e Finanza: i ricavi nerazzurri dalla Champions League 2019/20 hanno superato finora i 40 milioni di euro, di cui 34 milioni di euro di ricavi garantiti (2,5 milioni dalla prima parte del market pool legata al piazzamento nel campionato scorso, 15,25 milioni come bonus partecipazione per la fase a gironi e ulteriori 16,6 milioni derivanti dal ranking decennale/storico). Il percorso della squadra di Conte ha portato 6,3 milioni di euro come bonus per i risultati: 2,7 milioni di euro per ciascuna delle due vittorie ottenute contro Borussia Dortmund e Slavia Praga e 900mila euro per il pareggio contro lo Slavia Praga a San Siro.

In caso di successo stasera, poi, l’Inter riceverebbe ulteriori 2,7 milioni di euro; con un pari 0,9 milioni. La qualificazione agli ottavi può garantire un ulteriore bonus pari a 9,5 milioni di euro. Premio che porterebbe così gli incassi dell’Inter a quota 52,9 milioni di euro circa (considerando un successo stasera, mentre sarebbe pari a 51,1 in caso di pareggio col Barcellona e 50,2 in caso di sconfitta, sempre ipotizzando la qualificazione agli ottavi), senza "considerare la seconda parte del market pool, in questo caso non calcolata in quanto dipende dal numero di partite dei nerazzurri nell’intera Champions League rapportato al numero di gare disputate dalle altre squadre italiane. Numeri ai quali vanno aggiunti i ricavi dal botteghino, ai quali si potrà aggiungere una ulteriore gara in caso di qualificazione agli ottavi: la sola sfida tra Inter e Barcellona di stasera ha portato nelle casse del club 7,8 milioni di euro lordi", si legge su C&F. 

Sezione: News / Data: Mar 10 dicembre 2019 alle 12:58
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print