Intervistato da SportPress24.com, Ivano Bordon ritorna con la mente al 1983, quando decisi di trasferirsi alla Samp dopo una vita passata all'Inter: "Rimasi in nerazzurro 17 anni, poi andai al Genova - racconta -. Lì trovai il presidente Mantovani, che stava facendo un grande lavoro insieme a mister Bersellini: insieme raggiungemmo un inaspettato quarto posto e vincemmo la prima storica Coppa Italia della Sampdoria. Per noi giocatori fu un qualcosa di incredibile e bellissimo. Non dimentico poi gli scudetti e le Coppe Italia vinte con l’Inter, ma trionfare con la Sampdoria fu senza dubbio diverso. Anche perchè fino a quel momento non aveva mai vinto nulla".

La chiacchierata, infine, si sposta sulla stretta attualità, con l'ex portiere che prova a fare un pronostico sulla lotta al vertice in Serie A, in caso di ripartenza: "Non è facile esprimere un giudizio su chi sia la favorita per lo scudetto tra Juventus, Lazio ed Inter: l’importante ora è vedere come verrà ripreso il campionato, e soprattutto come reagiranno le diverse squadre, sia a livello fisico che mentale. Non sarà facile per nessuno". 

Sezione: News / Data: Mer 27 maggio 2020 alle 23:43
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print