Dopo l'ampia anticipazione della nostra redazione (RILEGGI QUI), oggi anche la Gazzetta dello Sport conferma: l'Inter accelera per Olivier Giroud. Sanchez potrebbe tornare in campo contro il Napoli il 5 gennaio, Politano probabilmente si rivedrà prima, forse per Fiorentina-Inter di metà dicembre, ma Antonio Conte continua a chiedere una punta diversa, che completi l'organico. In questo senso, il profilo di Giroud appare perfetto. 

Il francese ha chiesto la cessione al Chelsea per giocare con più continuità e non perdere la Nazionale in vista di Euro 2020. Ma non mancano gli ostacoli. "Intanto l’ingaggio, non solo per lo stipendio del giocatore che resta oneroso (oggi al Chelsea guadagna otto milioni netti a stagione), ma anche per la durata del nuovo accordo: l’Inter sarebbe pronta a garantire all’attaccante francese un contratto di 18 mesi, ossia la seconda parte di questa stagione più un’altra, mentre Giroud punta ad ottenere un contratto fino al 2022 - conferma la rosea -. E Marotta non vorrebbe legarsi le mani anche in ottica estate, con tante situazioni ancora aperte e insicure. Ipoteticamente, infatti, Icardi potrebbe anche tornare a Milano a fine stagione, qualora il Psg decidesse di non esercitare il diritto di riscatto fissato a 70 milioni. E poi in primavera bisognerà decidere anche il futuro di Sanchez, arrivato in prestito secco dal Manchester. Insomma, il desiderio di arrivare a Giroud c’è, ma questo non deve andare a gravare sulle strategie future del club. Giroud aspetta l’Inter, consapevole che a gennaio cambiare società non sarà una scelta ma una necessità per non perdere un posto per il prossimo Europeo. Curiosità: Giroud al Chelsea arrivò proprio per volontà di Conte dopo che saltò l’affare Dzeko. Due anni dopo, un altro trasferimento sfumato del bosniaco potrebbe far riabbracciare Antonio e Olivier".

VIDEO - GODIN-DYBALA, CHE CONTRASTO IN URUGUAY-ARGENTINA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 20 Novembre 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print