Obiettivo Champions League. L'Inter, dopo le frenate dell'ultimo periodo, intende tornare al successo e contro un Chievo già retrocesso dovrà evitare pericolosi cali di concentrazione. Le vittorie di Atalanta, Roma e Milan mettono pressione ai nerazzurri, ma è chiaro che i tre punti contro i clivensi rasserenerebbe un ambiente in fibrillazione più per le questioni relative alla prossima stagione (tra panchina e mercato) che non per l'imminente attualità. Un errore da scansare assolutamente, perché il finale di torneo si prefigura incredibilmente al cardiopalma.

QUI INTER – Spalletti dovrà forzatamente cambiare il suo undici base a causa di alcune assenze. Stasera, infatti, non ci saranno gli squalificati Brozovic e D'Ambrosio, oltre all'infortunato De Vrij. Al loro posto in campo Borja Valero, Cedric e Miranda. Da valutare il recupero di Vecino: se l'uruguaiano non dovesse essere rischiato, dentro uno tra Gagliardini e Joao Mario. Poi solito ballottaggio in attacco, con Icardi stavolta in vantaggio su Lautaro. Tutto invariato sulla trequarti: Politano, Nainggolan e Perisic titolarissimi. 

QUI CHIEVO – Di Carlo prosegue nel dare spazio ai giovani e, infatti, sono ormai ai margini i vari Sorrentino, Giacchierini, Djordjevic e Rossettini, di nuovo non convocati. Out anche lo squalificato Dioussé, mentre potrebbero essere recuperati in extremis sia Depaoli che Bani. Dubbio modulo: difesa a tre o 4-3-1-2? Più probabile la seconda ipotesi, con il baby Vignato alle spalle delle due punte (Meggiorini e Stepinski in vantaggio su Pellissier e Grubac). In porta ancora Semper, mentre a sinistra la scelta sarà tra Barba e Jaroszynski. L'alternativa, come detto, è il 3-4-1-2.



PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.
Panchina: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Gagliardini, Joao Mario, Candreva, Keita Baldé, Martinez.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: Brozovic (1), D'Ambrosio (1).
Indisponibili: De Vrij.

CHIEVO (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Tomovic, Bani, Barba; Leris, Rigoni, Hetemaj; Vignato; Meggiorini, Stepinski.
Panchina: Seculin, Andreolli, Cesar, Ndrecka, Jaroszynski, Karamoko, Burruchaga, Piazon, Kiyine, Pucciarelli, Pellissier, Grubac. 
Allenatore: Di Carlo.
Squalificati: Dioussé (1).
Indisponibili: Schelotto.

ARBITRO: Valeri.
Assistenti: Gori e Prenna.
Var: Di Bello (Ranghetti).
Quarto uomo: Volpi. 

VIDEO - GODIN LASCIA L'ATLETICO, IL WANDA METROPOLITANO LO SALUTA COSI'

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 13 Maggio 2019 alle 11:00
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print