E' un derby di Milano che si presta a ogni tipo di pronostico quello che andrà in scena stasera a San Siro davanti a mille tifosi. Anche per Luisito Suarez, centrocampista della Grande Inter di Herrera: "Difficile prevedere cosa succederà, visto tutto quello che è accaduto con l’emergenza sanitaria - le sue parole a Calciomercato.it -. Il virus ha fermato tanti giocatori fin dalla scorsa stagione, in più si giocherà senza pubblico: non è facile giudicare e in queste condizioni diventa ancora più complicato fare un pronostico. Io da interista spero ovviamente che sia l’Inter a prevalere, anche perché quest’anno ha delle buone chance per vincere il campionato e un possibile successo nel derby sarebbe un grande stimolo per la squadra di Conte per il prosieguo del campionato. Risultato? Dico 2-1 per l’Inter”. 

Quanto all'uomo derby, Suarez ha molti meno dubbi: "Penso che possa essere Lukaku l’uomo decisivo. E’ uno dei migliori nel suo ruolo, sicuramente. Sta andando alla grande, si è inserito subito nel migliore dei modi nell’Inter e nel campionato italiano. E’ veramente un ottimo centravanti, che sa fare tante cose in campo e inoltre si sacrifica molto per la squadra nei momenti difficili". 

La chiacchierata si sposta, poi, sul rendimento di Conte nel suo anno e mezzo in nerazzurro: "Per giudicarlo secondo me bisogna aspettare: se riporta lo scudetto all’Inter dopo tanti anni diventerebbe un eroe della storia nerazzurra. Però lasciamolo lavorare tranquillo e in pace perché è un compito difficile quello di riportare quanto prima questa Inter al livello che le compete sia a livello nazionale che internazionale. Solo il tempo e il campo lo diranno, ma credo che l’Inter adesso sia in buone mani". 

Suarez, infine, si esprime così sulla situazione di Christian Eriksen: "E’ un giocatore che merita la massima attenzione, Conte deve cercare di farlo esprimere al meglio come faceva negli anni scorsi al Tottenham. Se malgrado il lavoro dell’allenatore non riuscirà a dimostrare tutte le sue potenzialità anche nei prossimi mesi, credo che lo stesso Eriksen allora dovrà assumersi le sue colpe. Per quel poco che lo abbiamo visto all’Inter, mi dà la sensazione di un calciatore al quale manca un po’ di carattere e di grinta che in questo momento così difficile gli sarebbero molto utili". 

VIDEO - INTER-MILAN, TIFOSI NERAZZURRI FUORI DAL MEAZZA: CANTI E CORI PER IL DERBY

Sezione: Focus / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 14:18
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print