Prima di rispondere alle domande dei giornalisti presenti al Suning Training Centre, Luciano Spalletti soddisfa le curiosità dei tifosi interisti che gli hanno inviato domande via Facebook, con la mediazione di InterTV. “È un momento dove tutto può essere messo in discussione, senza risultati i discorsi vanno a zero. Dobbiamo tutelare quelle poche cose fatte bene altrimenti tutto viene risucchiato in quello che non ci sta riuscendo. Ci va messa mano con convinzione e urgenza”.

Prima settimana senza mercato: come ha visto la squadra?
“Lavoriamo sempre uguale, alcune cose vanno ripetute e altre modificate. L'atteggiamento è quello del calciatore che vuole rimettere a posto le cose: in ballo ci sono le sorti dell'Inter e anche quello delle nostre carriera. E si mette a posto solo lavorando in maniera molto più seria e più forte”.

Che squadra è il Parma?
“Hanno disegnato la propria tattica in base alle caratteristiche della rosa. Brava la società a scegliere elementi già consapevoli della realtà del calcio italiano. E questo ha dato convinzione di potersela giocare con tutti”.

L'Europa League può essere lo stimolo giusto?
“Noi dobbiamo andare a fare una prestazione forte come richiede il momento. È tutto bello chiaro, tutto stimolante. Si parte dal riconquistare il pallone per potergli dare un calcio. E questo accadrà contro qualunque avversario e in qualunque situazione. Ci saranno dei momenti difficili da dover superare. Poi si ha un grande privilegio a fare questo lavoro: si va in campo e si gioca, col risultato che metta a posto tutto”.

Sezione: Focus / Data: Ven 8 Febbraio 2019 alle 12:09 / articolo letto 3905 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit