A margine della presentazione della 'Junior Tim Cup' all’oratorio San Andrea di Sesto San Giovanni, Matteo Politano, esterno dell'Inter, si è soffermato ai microfoni di Sportmediaset per una lunga intervista che parten - ovviamente - dal racconto degli albori della sua carriera calcistica: "Ho iniziato in una società dove giocava mio fratello più grande, mia mamma mi portava a vedere i suoi allenamenti e da lì ho cominciato a giocare a pallone - ricorda l'ex Sassuolo -. Gli oratori sono importanti, è un posto dove i ragazzi posson ostare tranquilli".

Nel prossimo mese vi giocate tanto.
"Ci sono tante partite, dobbiamo prepararne una alla volta: prima c'è quella di giovedì, poi il derby. Sarebbe fondamentale per la città portare a casa un derby, sarebbe bellissimo. Come detto prima, c'è da pensare all'importantissima gara europea".

Come sta andando a livello personale? Ora c'è da affrontare anche il Var, oltre agli avversari.
"Ora quando fai gol non sai mai se puoi esultare o meno, perché ricontrollano tante volte. Però sta funzionando e siamo contenti". 

Nel derby non ci sarà Icardi: ora è più funzionale per voi non averlo?
"E' normale sentire la sua mancanza, Mauro è stato fondamentale per noi per sei mesi. Ora speriamo che il suo rientro arrivi a breve, ha un problema al ginocchio e deciderà lui quando rientrare". 

Come è giocare con Lautaro?
"E' simile a Icardi, lui lo trova anche lontano dalla porta. sono forti in area, per noi è tutto più semplice. A livello tattico è rimasto tutto uguale, tranne magari ieri (domenica con la Spal ndr) che abbiamo cambiato modulo". 

Icardi sarà allo stadio per il derby?
"Penso che Mauro sarà presente come lo è sempre stato, per noi è un onore averlo allo stadio anche se preferiamo averlo in campo". 

Lotta Champions: chi temete di più?
"Ci sono tante squadre, noi, il Milan, le romane e l'Atalanta. Pensiamo partita dopo partita, abbiamo le qualità per stare in alto". 

VIDEO - TRAMONTANA DALLA FURIA ALLA GIOIA: "CHIAMA" IL CAMBIO PER GAGLIARDINI, MA AL 2-0...

Sezione: Focus / Data: Mar 12 Marzo 2019 alle 13:02 / articolo letto 15825 volte
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari