LionRock Capital, il fondo di private equity di Hong Kong che detiene il 31,05 per cento delle azioni dell'Inter, decide di non svalutare la partecipazione nella società nerazzurra controllata dalla lussemburghese Great Horizon del gruppo Suning del cinese Zhang Jindong. Lo rivela Milano Finanza, sulla base del bilancio di Isc chiuso al 30 giugno scorso, che evidenzia una perdita di 301 mila euro dopo quella di 364 mila euro dell’esercizio precedente.

La partecipazione del 31% in F.C. Internazionale Milano è rimasta iscritta a 42,5 milioni, nonostante la corrispondente frazione di patrimonio netto valga solo 16,6 milioni. Nella nota integrativa si spiega che il differenziale di circa 26 milioni "ha comportato la necessità di un’attenta valutazione per confermare l’eventuale necessità di una svalutazione per perdita durevole". E’ stato così preso in considerazione "il test di impairment commissionato da F.C. Internazionale Milano a primaria società di consulenza per l’analisi di recuperabilità dei valori della partecipazione Inter Media & Communications", in carico a 58,7 milioni nel bilancio al 30 giugno scorso (chiuso con 74,4 milioni di perdita). Sulla base di tale analisi la società "ha potuto concludere circa la non sussistenza di perdite durevoli che richiedano svalutazioni della partecipazione stessa". 

Sezione: Focus / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 17:48 / Fonte: milano finanza, calcio e finanza
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print