Intercettato da TMW, Leonardo Corsi, agente tra gli altri di Goran Pandev, ha parlato del futuro dell'attaccante macedone confermando anche un recente tentativo dell'Inter per un ritorno a casa di uno degli eroi del Triplete: "Prolungamento dell'accordo quasi automatico? Sì, il presidente stravede per lui. È la certezza da cui ripartire. Chiuderà la carriera al Genoa. Peraltro Goran è di fatto italiano, ha la cittadinanza e tre figli nati in Italia. A gennaio c'era stato un romantico ritorno di fiamma dell'Inter ma c'era da salvare il Genoa, è legato ai colori rossoblù e non avrebbe mai lasciato Genova. Aggiungo che è anche un punto di riferimento della sua nazionale che si giocherà l'accesso agli Europei. È il faro di una squadra in cui giocano tra gli altri Ristovski, Elmas, Bardhi che consiglierei a vari club italiani oltre ad una serie di calciatori dell'Akademija Pandev".

Corsi assicura poi che Pandev a Genova "ha trovato il suo ambiente ideale, è il leader ed è stimato da tutta la tifoseria. Ma devo dire che ovunque ha giocato è sempre stato apprezzato dal pubblico anche come persona. È un trascinatore, sempre prezioso nell'arco di una partita perché sa tener palla, dribbla e non concede nulla al superfluo. È un giocatore da prendere a modello che magari è stato un po' sottovalutato. Averlo nello spogliatoio è fondamentale e ora nonostante i 37 anni... performa ancora come un ragazzino. Ha ancora più consapevolezza delle sue capacità e poi ci mette sempre la sua intelligenza calcistica".

Sezione: Focus / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 19:14 / Fonte: TMW
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print