La Gazzetta dello Sport analizza la mediana nerazzurra dopo l'esordio pirotecnico in campionato. È mancato qualcosa lì in mezzo, come fotografa il gol di Castrovilli, rincorso senza successo da Eriksen e Brozovic. "Kanté non si sarebbe mai fermato e non gli avrebbe concesso l’assist di Ribery - assicura la rosea -. All’Inter serve uno così, in mezzo, per sostenere la leggerezza di Eriksen trequartista. L’ideale, forse, sarebbe Kanté tra due interni incursori (Barella, Vidal) e 3-5-2. Con Hakimi e Young in fascia. Ma le soluzioni sono tante, anche con il 3-4-1-2: Barella e Sensi (Vidal) al centro con Eriksen più avanti; o Barella, Brozovic, Gagliardini con Vidal trequartista d’assalto". La Gazzetta sottolinea la difficile coesistenza di Brozovic ed Eriksen, un tandem che fatalmente manda in sofferenza tutto il comparto nerazzurro. E allora ecco l'importanza di uno come Arturo Vidal, in grado di abbinare sia quantità che qualità. "Il progressivo innesto di Vidal porterà peso e sostanza", evidenzia il quotidiano.

VIDEO - "DANILONE, SEMPRE LUI!". E TRAMONTANA MANDA IN TILT IL TELEVISORE

Sezione: Focus / Data: Mar 29 settembre 2020 alle 08:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print