L'ammissione di ieri di Beppe Marotta sui possibili movimenti societari vale più di mille spiegazioni. E oggi ci sarà un Cda straordinario in casa nerazzurra, nel quale ovviamente verrà affrontato anche il tema caldo del momento. "Le magre sul mercato di gennaio sono figlie del nuovo diktat cinese, che risente anche del mutato clima del regime di Pechino nei confronti di attività non essenziali con sede in Occidente - spiega la Gazzetta dello Sport -. La linea è chiara e non è negoziabile: niente investimenti, taglio alle spese e agli stipendi. Proprio questa situazione finanziaria sarà analizzata oggi in Cda, con il presidente Steven Zhang collegato in videoconferenza, viste le decisioni dolorose che dovranno essere prese. Tra l’altro, Tim Williams ha annunciato qualche settimana fa le sue dimissioni come Cfo (Chief financial officer). Sullo sfondo, poi, le manovre di Bc Partners, il fondo che ha avviato la due diligence: la trattativa è in corso, si ragione sul prezzo (la valutazione dell’Inter sarebbe attorno a 700-800 milioni) e sulle quote da rilevare. Ma di certo, serviranno settimane per venirne a capo, anche perché da ambienti finanziari filtra l’esistenza di altri fondi interessati al club e pronti a farsi avanti. Al momento, a occuparsi dell’operazione come advisor per gli Zhang c’è Goldman Sachs, vicina al colosso cinese che ha come obiettivo più stringente il rifinanziamento dei bond da 375 milioni in scadenza nel 2022, per cui sarà necessario un aumento di capitale".

VIDEO - CHI E' NIKOS STATHOPOULOS, L'UOMO CHE STA TRATTANDO L'INTER PER CONTO DI BC PARTNERS

Sezione: Focus / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 08:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print