Tutto in 90 minuti. L'Inter si gioca la stagione nell'ultima partita contro l'Empoli, ma stasera in ballo ci sarà anche una fetta di futuro. Lo scrive la Gazzetta dello Sport, che pone l'approdo in Champions League come il comune denominatore tra i vari protagonisti nerazzurri.

Zhang - Il gruppo Suning è una macchina che viaggia a colpi di aumenti di fatturato ogni anno, nel 2018 si ragionava di una cifra da 63 miliardi di euro, contro i 48 del 2016, periodo in cui il gruppo rilevò l’Inter. Già, l’Inter, il ramo sportivo: vuoi che non vada di pari passo con l’azienda cinese? Vuoi che una volta assaporata la Champions, il progetto si fermi, anzi torni indietro? Vuoi che si abbracci Antonio Conte per consegnargli un mercato così così? Una mancata qualificazione sarebbe il primo stop al processo di crescita.

Marotta - L’Empoli è la partita della vita: mai Marotta l’avrebbe immaginato, a fine dicembre, fine del girone d’andata, proprio dopo la gara contro i toscani. Anche lui si gioca tanto, stasera. Si gioca i presupposti della sua prima vera Inter, la prossima, quella che nascerà da domani mattina: ci sono 50 milioni dalla Uefa e altri 13 dagli sponsor che ballano...

Spalletti - È l’uomo dell’ultima curva, l’ha ricordato anche lui: «Lo dice la mia storia». I passaggi decisivi gli piacciono, e pazienza se c’è già chi ha deciso sul suo futuro. "Alla fine di ogni giornata lavorativa io mi domando sempre se sono stato nelle condizioni di cambiare in meglio il giorno prima. E mi sembra l’abbiano fatto anche i calciatori: abbiamo sempre fatto il massimo, poi è giusto accettare il risultato. Ma la soluzione dei problemi è davanti a noi. E dico che molti di questi calciatori meritano di restare nell’Inter che verrà".

Nainggolan - "Ho un debito con l’Inter, voglio ripagare chi ha fiducia in me". Se non ora, quando? Il Ninja è il paradigma di quel che poteva/doveva essere e non è stato. Resterà, la prossima Inter sarà anche la sua. Ma la voglia di giocare una Champions da protagonista stasera lo spingerà in campo.

Icardi - Nell’eterno ballottaggio con Lautaro, Maurito parte favorito. Poi sarà addio, l’Inter ha piani diversi per inseguire il gol la prossima stagione. Ci sarà Dzeko, il secondo degli acquisti dopo Godin. E poi arriverà anche un altro attaccante, al posto di Icardi, non previsto in nessuno dei programmi buttati già dal club nerazzurro. 

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ELJIF ELMAS, IL DICIANNOVENNE CHE HA CONQUISTATO ISTANBUL

Sezione: Focus / Data: Dom 26 Maggio 2019 alle 08:29 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print