La riforma della Champions League a partire dal 2024 potrebbe avere la pesante conseguenza di mettere ancora più in ombra i campionati nazionali. E allora Uefa, Eca e leghe europee si stanno dando battaglia a livello diplomatico in queste ore. "Per questo motivo, le leghe europee hanno convocato tutti i club europei martedì a Madrid per compattarsi prima dell’incontro di mercoledì a Nyon con la Uefa: un blocco di oltre 200 club da più di 30 Paesi - riferisce la Gazzetta dello Sport -. Ci saranno anche 16 club di A (la Juve sarà con Agnelli nelle vesti di presidente Eca), assenti anche Roma, Inter e Milan. Più una decina di Serie B. Ma che cosa sta succedendo? Riassunto. La Champions si aggiorna ogni tre anni. Il ciclo in corso — quello «4X4», cioè 4 posti nei gruppi per i 4 campionati top del ranking — si concluderà nel 2021. Partirà quindi il nuovo ciclo, 2021-24, che non prevede grandi novità strutturali ma l’introduzione di una terza coppa, «nome in codice: Europa League 2». L’obiettivo della riforma è allargare il numero dei partecipanti: dagli 80 di oggi (32 Champions, 48 Euroleague) a 96 (tre tornei da 32, tutti con la stessa formula della Champions). La tripartizione, che piace a tutti, sembra preludere all’eventuale rivoluzione dal 2024, nella quale potrebbero arrivare novità più importanti: posti in qualche modo «fissi», promozioni e retrocessioni, gruppi più ampi, partite nel weekend. Qualcosa che non tutti sono disposti ad accettare".

Ecco le idee in embrione di Uefa ed Eca: 1) una Champions sempre a 32 squadre, ma divise in 4 gruppi da 8 squadre; 2) un aumento delle partite, da un massimo delle 13 attuali a un massimo di 21, perché questi gruppi «all’italiana» avrebbero 14 giornate tra andata e ritorno; 3) un cambio nelle liste d’accesso, con la combinazione tra club qualificati dai campionati e club «confermati» dalla Champions precedente; 4) un sistema di promozioni e retrocessioni tra le tre coppe; 5) alcune partite da giocare nel week-end (semifinali e finale sabato e domenica). Al momento sono indiscrezioni, non c'è nulla di ufficiale. Le leghe europee, ovviamente, si sentono depotenziate da questo eventuale progetto e per questo intendono dare battaglia.

VIDEO - ESPOSITO, ALTRO GIOIELLO: CHE GOL ALLA GERMANIA

Sezione: Copertina / Data: Dom 5 Maggio 2019 alle 10:35 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print