Non solo mercato e Fair Play Finanziario nell'agenda dell'Inter. C'è sempre la questione stadio a tenere banco, con le due società milanesi che ormai stanno giocando a carte scoperte. In tal senso, Il Sole 24 Ore ha pubblicato un articolo che prova a chiarire la posizione dei nerazzurri in merito alla faccenda 'Meazza':

"L'Inter studia la proposta economica per rilevare - e ristrutturare - San Siro. In aprile i vertici della società di calcio e quelli del Comune di Milano, proprietario dello stadio milanese, si vedranno di nuovo, dopo un primo incontro simbolico qualche giorno fa. E probabilmente la conversazione sarà più concreta. Ecco l'offerta su cui l'Inter sta ragionando: rilevare lo stadio senza oneri finanziari, con l'impegno di investire 70 milioni per la ristrutturazione, più la riqualificazione dell'area circostante".

Questa sarà la proposta nerazzurra, ma da Palazzo Marino ancora non hanno dato una risposta limitandosi a dire che è al vaglio e per ora ci si trova solo a livello di incontri preliminari. La società nerazzurra però ha fretta di stringere gli accordi, visto che il mandato di questa giunta si concluderà il prossimo anno e con Expo alle porte sarà più difficile velocizzare i dialoghi e la burocrazia. Sponda Inter, però, bisogna ancora capire come reperire i 70 milioni di euro che rientrano nella proposta. L'ideale sarebbe una sponsorizzazione, visto che gli incassi dal mercato non sono preventivabili al momento.

"Poi ci sono gli accordi ancora in corso con la società calcistica del Milan, con cui l'Inter si divide il contratto di gestione di San Siro. Contratto che per ora è valido fino al 2030, anche se il Milan si è già detto intenzionato a realizzare uno stadio in un'altra area di Milano, nella zona del Portello. Quindi, nel caso in cui il Comune ritenesse interessante l'offerta dell'Inter, dovrà giocare su due sponde: da una parte chiudere l'intesa con l'Inter, dall'altra trovare un compromesso con il Milan, magari favorendo l'avvio dei lavori al Portello e permettendo così un'uscita anticipata da San Siro. Infine, la valutazione fondamentale: Palazzo Marino potrebbe chiedere qualcosa di più, trattandosi anche di un periodo di crisi per gli enti locali?", aggiunge Il Sole 24 Ore.

Sezione: Copertina / Data: Gio 05 marzo 2015 alle 13:30
Autore: Redazione FcInterNews.it
Vedi letture
Print