Come ogni anno, il sito specializzato calcioefinanza.it passa al vaglio i conti dei club. Oggi, in particolare, viene reso noto l'impatto a bilancio che ha il mercato estivo dell'Inter. E si nota subito la differenza con la passata stagione: "Secondo le stime di Calcio e Finanza nella passata stagione il costo della rosa allargato (stipendi lordi + ammortamenti + costo dei calciatori in prestito) dell’Inter era pari a 191 milioni di euro - si legge -. Nella sessione estiva del calciomercato 2019-2020 l’Inter ha acquistato otto calciatori a titolo definitivo per un investimento complessivo di 138 milioni di euro, tra i quali il riscatto di Politano (per cui non consideriamo nella tabella seguente lo stipendio, comunque già pagato dall’Inter nella passata stagione) e alcuni giocatori ceduti poi in prestito. Nel corso della sessione estiva della campagna trasferimenti 2019-2020 l’Inter ha inoltre ingaggiato quattro giocatori a titolo temporaneo".

"In termini di cessioni nella sessione estiva della campagna trasferimenti 2019-2020 l’Inter ha venduto a titolo definitivo ad altri club solo un calciatore: l’attaccante classe 1996 George Puscas al Reading per 8 milioni di euro, con plusvalenza per otto milioni - spiega CF -. Tra le altre operazioni, da segnalare la risoluzione del contratto per Miranda, oltre al risparmio derivante dal rientro in prestito dei giocatori non riscattati nella scorsa stagione come Keita e Vrsaljko". In tal senso, il risparmio maggiore deriva dall'alleggerimento del monte stipendi grazie alle partenze in prestito dei vari Icardi, Nainggolan, Perisic e Dalbert.

In generale, tra entrate e uscite, il costo della rosa attuale sarebbe di circa 221,6 milioni di euro. In sostanza, si registra un aumento di circa 30,5 milioni (+16%) rispetto alla rosa del 2018-2019. "In particolare il monte stipendi, al lordo delle tasse, dovrebbe attestarsi a 104,0 milioni di euro, in aumento di circa 600mila euro rispetto al 2018-2019 (+1%) - spiega Calcio e Finanza -. Gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori dovrebbero invece essere pari a 100,6 milioni, in aumento di 31 milioni rispetto alla stagione precedente (+46%). Il costo dei giocatori arrivati in prestito dovrebbe invece diminuire da 19 milioni a 17 milioni di euro (-11%)".

Insomma, voci tutte in aumento rispetto al recente passato. Possibile sostenere queste uscite? Sì, ma tutto dipenderà dai ricavi e dalle eventuali plusvalenze entro giugno 2020. "L’aumento dei costi della rosa dovrebbe essere in parte tuttavia colmato con la crescita del fatturato caratteristico che, nelle stime, dovrebbe raggiungere quota 400 milioni nella stagione 2019/20, senza quindi tenere conto delle plusvalenze", conclude Calcio e Finanza.

Sezione: Copertina / Data: Gio 12 Settembre 2019 alle 12:22 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print