Il Corriere della Sera boccia la prestazione dell'Inter nel martedì di Champions. "Soltanto un diagonale disperato di Barella, che passa tra mille gambe e muore nell’angolo lontano dalla portata di Kolar, salva i nerazzurri dalla sconfitta 120 secondi dopo il 90’. La squadra di Conte s’accende nel lungo recupero. Prima è quasi una disperazione. Un deciso passo indietro rispetto al campionato", si legge sul quotidiano. 

Sul banco degli imputati vanno in tanti. I "contiani", si legge ancora , "cominciano la corsa europea nel peggiore dei modi, battuti sia sul piano fisico, sia su quello tattico. Brozovic, che dovrebbe guidare il gioco, si prende un martedì di vacanza; l’intesa tra Lukaku e Lautaro è tutta da trovare e sulle fasce Candreva e Asamoah non sfondano mai. Una squadra all’improvviso sgonfia, a tratti senz’anima. Riemergono vecchi difetti e antichi fantasmi. Manca l’ordine, il ritmo, persino la rabbia. Si salva Sensi, il migliore per la quarta volta su quattro e Barella, che brinda con la rete l’esordio in Champions. Sorride Mancini".

A conclusione dell'analisi, "quello con il Milan ha l’aria di essere un esame verità". 

Sezione: Rassegna / Data: Mer 18 Settembre 2019 alle 09:48
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print