Walter Zenga, ex numero uno dell'Inter, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva svelando in primo luogo due aneddoti sui due ragazzi d'oro della squadra nerazzurra, Nicolò Barella e Alessandro Bastoni: "Di Barella mi parlò Tommaso Giulini quando c'era Zdenek Zeman, e mi diceva che c'era un giocatore della primavera del Cagliari bravissimo. A Crotone invece Ursino mi aveva detto: 'Perché non prendiamo Bastoni?'. Non mi prendo meriti, ci avevano visto lungo loro, merito anche di Antonio Conte che ha dato una collocazione a Bastoni in un club così importante in un ruolo difficile".

Zenga commenta anche la notizia del cambio di brand dell'Inter: "E' vero che siamo legati al calcio di una volta però piano piano cambia tutto e per mettersi al passo coi tempi bisogna anche adattarsi: se hanno deciso di cambiare logo mi dispiace perché è un logo a cui sono legato, ma anche la Juve lo ha cambiato".

Sezione: News / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 23:24
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print