In collegamento telefonico a Inter Channel, è intervenuto colui che è stato il primo contatto tra Alvaro Pereira e il calcio europeo, Maurizio Trombetta, allenatore del difensore uruguaiano nel Cluj nella stagione 2008-2009: "Siamo arrivati insieme in Romania e in ogni allenamento diceva che dovevo lavorare sulla tattica e io gli dicevo che non mi piaceva (ndr, sorride)". Dalla sua, l'allenatore spiega come ha insegnato a Pereira a capire le differenze tra il calcio sudamericano e quello europeo: "Lui è stato molto bravo a capire l'importanza dell'applicazione.

Con noi al Cluj ha giocato da esterno sinistro basso in una difesa a quattro dimostrando grande propensione alla fase offensiva quindi le prime cose sono state per migliorare la fase difensiva. È un ragazzo molto disponibile, che ha dimostrato l'umiltà necessaria per apprendere e questo non è facile quando hai già dei campionati alle spalle ad alti livelli".

Sezione: News / Data: Ven 30 novembre 2012 alle 23:32
Autore: Fabrizio Romano / Twitter: @FabRomano21
vedi letture
Print