Un duro monito da un tifoso juventino nei confronti di Andrea Agnelli. Il giornalista Marco Travaglio, ospite di 'Quelli che... il calcio', ha mandato un messaggio chiaro al presidente bianconero e insieme alla tifoseria della Vecchia Signora: "Prima sembrava che la Juve fosse riuscita ad accettare lo scandalo Calciopoli e le condanne di Moggi e Giraudo. I tifosi sembrava avessero smesso di parlare di campionati in realtà mai vinti perché revocati. Sembrava si potesse di nuovo parlare di stile Juve. Ma ora che la squadra è tornata a vincere Andrea Agnelli ha subito ricominciato a giustificare Moggi, dicendo che tanto lo facevano tutti; le stesse scuse che usano anche i politici. E’ un po’ come se dopo aver rapinato una banca davanti ai giudici ci si giustifichi sostenendo la regolarità dell’azione perché lo fanno in tanti. Le sentenze sono pertanto giuste e vanno accettate. Altrimenti rischiano di non accettarle nemmeno i tifosi. E questo può rivelarsi pericoloso. Lo scudetto appena conquistato è pulito e sudato. Un’altra cosa rispetto a quelli di Calciopoli". Travaglio chiude con un augurio: "Il trentesimo scudetto? Speriamo di festeggiarlo tra due anni". 

Sezione: News / Data: Dom 13 maggio 2012 alle 18:48
Autore: Redazione FcInterNews
Vedi letture
Print