Clarence Seedorf si unisce alla schiera di chi non qualifica i cori dei tifosi della Juve contro Mario Balotelli come atto di razzismo. "Certo si tratta di comportamenti "non giustificabili" ed "é giusto" punire la Juventus, ma non sono razzismo", ha dichiarato Seedorf in visita al Salone del Mobile in corso alla Fiera di Rho.

Per Seedorf, i cori verso l'interista sono "Uguali, a quelli sentiti per anni nei confronti di Materazzi o Gattuso. Quando sento 'uccidete Kaka'' o riferimenti alla mamma - ha detto - è grave allo stesso modo". Balotelli, ha proseguito il milanista, "deve cominciare a capire che così non si può comportare perché susciterà reazioni ovunque andrà e lo dico con tutto l'affetto", mentre il pubblico "dovrebbe trovare un altro modo di rispondere alle provocazioni dei giocatori".
 

Sezione: News / Data: Ven 24 Aprile 2009 alle 19:25
Autore: Christian Liotta
Vedi letture
Print