Nell'intervista concessa ai microfoni di 'Passione Calcio' in onda su Mediaset Premium (rileggi qui la lunga anticipazione uscita ieri) Massimo Moratti ha avuto modo di tornare anche sulla vendita dell'Inter a Erick Thohir: "In quei momenti lì fai il pragmatico. Non devi avere nostalgie ma portare la cosa a termine senza troppo sentimentalismo. Senza dubbio è stato un passaggio importante della mia vita e di quella della mia famiglia, ma non è stato mai drammatizzato. Si tratta di un'occasione che è capitata con una persona seria e quindi mi è sembrato giusto passare la mano".

Sulla partita a cui è rimasto più legato: "Da bambino mi ricordo una gara che finì 5-3 o 6-4 con il Bologna in mezzo al fango, mi è rimasta in mente come una vera battaglia sportiva. Un'altra è quella contro la Samp in cui segnò al 90' Recoba e passammo da 0-2 a 3-2 per noi. La mia passione per il calcio? Nella vita la passione è quando segui un'idea e per essa fai dei sacrifici, nel calcio è la stessa cosa. Una volta c'erano più guerre, oggi per compensare ci sono le squadre di calcio. La passione per una squadra di calcio ti riempie la vita, poi l'Inter è particolarmente complessa".

Sezione: News / Data: Gio 27 agosto 2015 alle 22:05
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print