Dagli studi di Sky Sport, Matteo Marani commenta la notizia del possibile arrivo di Luciano Spalletti alla guida dell'Inter: Per me sarà l’uomo giusto per l’Inter se sarà bene sostenuto. All’Inter devono cambiare le cose a monte, in questo senso la garanzia è data da Walter Sabatini, un uomo sul quale Suning vuole puntare. Lui è stato l’artefice della grande Roma, gente come Nainggolan, Strootman, Manolas sono farina del suo sacco. Se riesce a costruire non solo la parte tecnica ma quella societaria Spalletti potrà lavorare bene. Se però viene lasciato solo rischia di trovarsi in una situazione peggiore di quella vissuta con Francesco Totti: a Roma è solo un interlocutore, all’Inter i motivi di tensione sono innumerevoli. Bisogna costruire una struttura che lo faccia lavorare nel migliore dei modi, se lo fa è uno dei migliori. Ma se non riesce si rischia un secondo caso Stefano Pioli”.



Potrebbe seguirlo nel tragitto da Roma a Milano Radja Nainggolan: "Lui sa quanto Spalletti è stato importante, c’è piena sintonia tra i due. Spalletti ha vinto la scommessa della posizione del belga e ora lui si diverte molto di più rispetto al Cagliari. Per me può essere uno degli uomini fondamentali per ricostruire l’Inter. Non dimenticate anche come Spalletti ha difeso il giocatore dopo il video dove diceva cose sulla Juve; Nainggolan è nel pieno della maturità per sostenere quel ruolo all’Inter, dal punto di vista tecnico è l’ideale. Se l’Inter vuole competere a livelli più alti deve avere alternative più importanti anche per la corsia di sinistra. Servono anche elementi di fisicità, mentre per la difesa gente come De Vrij, Rudiger e Manolas può essere eccellente. La Roma può cedere uno dei due difensori, l’Inter deve prendere un elemento del campionato italiano. Sabatini però non ha mai sbagliato difensori centrali nella sua storia; sul campo non sbaglierà, ma ora più che mai deve lavorare sull’aspetto societario". 

 

Sezione: News / Data: Mer 24 maggio 2017 alle 14:57
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print