L'intervento di Riccardo Ferri su TMW Radio comincia con un commento del ritorno in Italia di José Mourinho: "Non ha paura di mettersi in gioco, non che la Roma abbia troppe difficoltà ma è una squadra da riprendere in mano e sotto certi aspetti da ricostruire. Tecnicamente sono competitivi, è in un ambiente non dei più facili: chapeau a lui, affronta un'esperienza difficile in cui molti predecessori hanno fallito. Altri però di grande richiamo come Capello hanno ottenuto risultati: l'obiettivo di Mourinho è segnare un punto importante nella storia della Roma. Non avrà però tantissimo tempo per potersi esprimere, senza risultati sarà messo in discussione anche lui".

Il discorso si sposta poi sull'Inter e sul futuro di Antonio Conte: "Credo voglia portare a termine il progetto cominciato due anni fa - dice l'ex difensore nerazzurro -. Con l'arrivo di Marotta è stato chiamato alla guida e gli sono stati messi a disposizione giocatori importanti: è stato parzialmente accontentato, anche se Antonio non lo è mai fino in fondo, in senso positivo. In questi due anni ha ottenuto risultati strepitosi: finale di Europa League lo scorso anno e Scudetto in questo, nessuno poteva immaginarlo. Ora serve un salto di qualità sulla mentalità ma anche sui giocatori abituati a certi livelli. Certo, si dovrà guardare nelle casse: come è stato detto, prima le uscite. Antonio andrà dalla società e porterà il suo programma per alzare sempre di più l'asticella. Anche quando Marotta parla di seconda stella, intende essere protagonisti in Europa".

VIDEO - TRAMONTANA FESTEGGIA IL TRICOLORE IN STUDIO: "A MAURO BELLUGI"

Sezione: News / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 21:14 / Fonte: TMW
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print