Umberto Calcagno, segretario dell'Assocalciatori, è intervenuto a Radio Anch'io Lo Sport per parlare del possibile antiicipo riguardante gli orari delle partite dopo il lockdown e non solo. "Ci stiamo ragionando insieme alla Lega. Non siamo d'accordo sull'anticipo della partita del pomeriggio. Avevamo ipotizzato tre orari alle 17, alle 19 e alle 21. Chiediamo che in una situazione di eccezionalità ognuno debba fare un pezzo di strada. Partiamo dal presupposto che non ci saranno levate di scudi. Stiamo solo ragionando, mi pare che i calciatori stiano dimostrando responsabilità nell'emergenza", ha detto Calcagno, che ricorda quanto fatto dall'Aic e dai calciatori per tornare in campo. "E' stato un lavoro lungo, difficile. Quel che era valido una settimana non lo era in quella successiva. Credo sia normale che la percezione per i calciatori non fosse per tutti la stessa. Il lavoro fatto è stato però molto importanti, non fossimo ripartiti avremmo avuto ripercussioni devastanti".

Secondo Calcagno, "è presumibile che l'aspetto fisico abbia un'importanza sempre crescente anche nelle prossime partite, dovendo recuperare ogni tre giorni con squadre che non hanno rose attrezzate per impegni come questo e anche con calciatori non abituati a recuperare in tempi così brevi".

VIDEO - TRACOLLO INTER, FURIA TRAMONTANA

Sezione: News / Data: Lun 06 luglio 2020 alle 13:46
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print