"Mi piacerebbe che un giorno Mauro giocasse per il Boca". Intervenuta telefonicamente durante il programma argentino Morfi Telefe che vede anche la partecipazione della sorella Zaira, Wanda Nara torna a parlare di Mauro Icardi pochi giorni dopo il trasferimento dell'ex capitano nerazzurro dall'Inter al Psg. "Immagino cosa può sentire un giocatore in quel campo - ha continuato la bionda argentina, riferendosi alla Bombonera -. Pur essendo del River, non metterei ostacoli. Mi piacerebbe molto tornare nel mio paese". 

Poi, però, precisa: "Non c'è mai stata una proposta seria da parte di Boca. Se ho aspettato fino all’ultimo momento, l’ho fatto perché avevo un asso nella manica. So che hanno detto che stava per andare in un club. Nessuno sapeva, ho una sorella che può dirlo. Anche i ragazzi non lo sapevano. Mauro è già andato a Parigi. Ha preparato una piccola valigia, è partito e mi ha lasciato con tutto. I ragazzi vanno a scuola in Italia, quindi vivremo tra Milano e Parigi" ha poi chiarito. 

Zaira chiede poi alla sorella se le sarebbe piaciuto rappresentare altri giocatori: "Non potevo perché gestire Mauro è molto intenso. Ci sono molte cose per ora. Mi hanno offerto altri giocatori, i mariti degli amici. Chi mi conosce sa che non sto cercando un interesse commerciale tutto mio. Lo faccio per l'amore che ho per Mauro. Tra le opzioni che abbiamo avuto, andare al Psg è stata la peggiore per me perché devo andare e tornare con i ragazzi. Ma ho pensato a lui. C'erano molte squadre importanti dall'Italia che lo volevano e sarebbe stato più comodo", ha precisato Wanda.

Chiosa sulla foto pubblicata su Instagram da Maxi Lopez, ex marito della showgirl, in compagnia di Neymar, ora compagno di squadra di Maurito: "Hanno pubblicato la foto lo stesso giorno in cui Mauro si è unito alla squadra. È una foto vintage, non è attuale. Voglio pensare che sia stata una coincidenza, perché tutti i giocatori si conoscono".

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 5 Settembre 2019 alle 22:45
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print