Inizio di Serie A non propriamente positivo per Nemanja Vidic, e non certo per colpa sua. Un rigore causato (e che ogni replay ha dimostrato essere inesistente) e un'espulsione incomprensibile (applauso e gesto dell'ok non ironico verso Doveri) hanno mandato di traverso l'esordio italiano dell'ex capitano del Manchester United. A Inter Channel, proprio il nuovo baluardo della difesa nerazzurra ha parlato in esclusiva. 

L'ESPULSIONE A TORINO – ''Era il mio primo match: rigore e rosso. Un bel benvenuto. Il mio avversario era spalle alla porta ed è caduto: l'arbitro ha dato penalty. Sul rosso, invece, c'era un fallo su di me e sono stato cacciato io: è stato scioccante. Devo capire come gestiscono qui i cartellini, è diverso dall'Inghilterra. Mi piace molto giocare in Italia, devo imparare...''.

LA NUOVA VITA ALL'INTER – ''L'atmosfera è molto bella, è tutto nuovo. Provo a imparare la lingua, è una nuova sfida. Possiamo portare questa positività sul campo e raccogliere buoni risultati''.

SULLO UNITED – ''Per loro un avvio difficile, tra infortuni e cambiamenti. Possono comunque migliorare e vincere. Anche noi vogliamo vincere dal prossimo match: speriamo entrambi possiamo fare un'ottima stagione''.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 03 settembre 2014 alle 19:35 / Fonte: Inter Channel
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print