A poche ore da Inter-Roma, La Gazzetta dello Sport intervista l'ex portiere nerazzurro Francesco Toldo. La chiacchierata parte ovviamente dall'atteso ritorno a San Siro di José Mourinho: "Secondo Toldo verrà accolto "stra bene, come merita. E anche io tornerò in tribuna dopo tanto tempo proprio per lui. José ha davvero lasciato il cuore all'Inter e i tifosi ricambiano. Non soltanto per il Triplete".



Perché Mou ha lasciato il cuore all'Inter più che negli altri club in cui ha allenato?
"Per il feeling incredibile che si è creato con Moratti. Per l'empatia che si è sviluppata con tutto l'ambiente. Sono stato all'Inter tanti anni e, mi creda, soltanto con lui ogni dipendente della società ha remato nella stessa direzione. Fino all'apoteosi di Madrid. Il suo arrivo fu un fulmine a ciel sereno. Tutti poi hanno cercato di imitarlo, inutilmente...".



Torniamo alla sfida di domani sera.
"Partita che si annuncia bellissima. Mou è ossessionato dall'idea di vincere trofei, la Coppa sulla carta è il meno complicato. Domani sarà emozionato, ma anche concentrato sull'obiettivo".

Come reagirà l'Inter alla delusione del derby?"Questo lo dirà il campo. Ma Inzaghi, squadra e tifosi non devono preoccuparsi più di tanto. Anche se ha perso sabato, crea sempre tanto. Si vede che ci sono tanti cavalli nel motore".
Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 07 febbraio 2022 alle 18:18
Autore: Stefano Bertocchi
vedi letture
Print