Inter-Juve e non solo nell'intervista esclusiva rilasciata a Sky Sport da Luciano Spalletti dopo la consueta conferenza stampa della vigilia. Ecco le parole del tecnico nerazzurro, che parte parlando proprio del derby d'Italia: "Questi tre punti potrebbero diventare fondamentali perché giocati contro un colosso come la Juve. Dirlo in un'intervista diventa facile, farlo è un po' più difficile, anche se le intenzioni devono essere quelle degli ultimi due anni".

Domani a San Siro arriva Ronaldo: cosa ha detto alla squadra?
"Si rischia di mettere troppe notizie se si parla dei singoli, si rischia di fare confusione. Gente tipo quella che abbiamo noi ha uno spessore tale che può confrontarsi con un campione come Ronaldo. Io ho allenato Pjanic nella Roma e so quale qualità ha nel fare girare il collettivo". 

Lautaro, Icardi o entrambi dall'inizio?
"Questa è una valutazione corretta, possono giocare insieme. Qualcuno non si aspetta questo o quel giocatore in campo, ma ridurre l'Inter a questi due nome è offensivo verso gli altri. Bisogna essere attenti a distribuire dentro una squadra i ruoli e i compiti: quello che sa fare uno non basta, c'è bisogno dell'altro che sa fare altre cose di qualità. Il calcio è un gioco di squadra". 

VIDEO - ACCADDE OGGI - BERTI REGOLA IL SALISBURGO: L'INTER "VEDE" LA COPPA UEFA

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 26 Aprile 2019 alle 16:53
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print