Prima dell'inizio di Fiorentina-Inter, come di consueto L'AD Sport nerazzurro Beppe Marotta si intrattiene ai microfoni di Sky: "Non tutti gli anni accadono le stesse cose, l'amarezza per la Champions è stata grande ma abbiamo affrontato questa esperienza a testa alta, dando tutti il massimo col supporto dei tifosi. L'eliminazione è un passo negativo da valutare, ma c'è qualcosa di positivo da cui attingere. Il processo di crescita è graduale, il nuovo ciclo cresce in modo logico. Mettiamo nel dimenticatoio l'eliminazione e guardiamo alla partita di stasera".

Che autocritica avete fatto?
"Tutto può essere migliorato, normale ci sia rammarico. Ma in coscienza la squadra ha dato il massimo. Ci sono avversari più forti, il Barcellona ha espresso valori migliori e ha vinto. La prima gara contro lo Slavia è coincisa con l'inizio della stagione e ci sono state difficoltà. Anche dalle difficoltà bisogna trarre qualcosa di positivo, è stata un'espeerienza importante".

Voi siete vicini a chiudere qualche operazione di mercato entro fine dicembre?
"Difficile trovare elementi che aumentano il tasso qualitativo di questa squadra. Questo mercato è arido di soluzioni, non è facile raggiungere obiettivi altrimenti più facili in estate. Tutti quanti, con Piero Ausilio e la società, ci stiamo guardando intorno per puntellare meglio questo organico".

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 15 dicembre 2019 alle 20:29
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print