Sono ore di grande tensione tra Roberto Mancini e Nemanja Vidic dopo il battibecco avuto a Glasgow nei minuti finali della partita contro il Celtic. “Quanto accaduto a Glasgow non è piaciuto alla società perché il serbo - quando è stato chiamato in causa stante l'infortunio di Ranocchia - col suo atteggiamento (si è attardato a sistemarsi i parastinchi) ha dato chiaramente l'impressione di non aver alcuna voglia di entrare in campo - scrive Tuttosport -. Il primo a capirlo è stato Mancini che già in carriera ha avuto a che fare con episodi simili (Figo ai tempi dell'Inter e Tevez col City) da qui il battibecco, il secondo dopo quello di Reggio Emilia nell'ultima gara giocata da Vidic quando l'ex capitano dello United non ha esitato a rispondere per le rime all'allenatore che lo criticava pesantemente.

Il battibecco di Glasgow sancisce la rottura del rapporto tra i due, con il serbo che, a fine stagione, dovrà trovarsi squadra. All'orizzonte, tra l'altro, c'è il ritorno di Andreolli, su cui Mancini conta per far rifiatare Ranocchia (che pure in Scozia ha giocato grazie a un antidolorifico), ma pure l'arrivo di Felipe che verrà tesserato venerdì, una volta concretizzatosi il passaggio del turno col Celtic”.

Sezione: Focus / Data: Sab 21 febbraio 2015 alle 08:28 / Fonte: Tuttosport
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print