Il Barcellona sembra non aver ancora spento del tutto le speranze di arrivare a Lautaro Martinez, come confermano le parole del presidente Josep Maria Bartomeu che ha fatto sapere di voler parlare con l’Inter dopo la Champions League. Come riportato da Tuttosport, il Barcellona in questo momento può fare solo scambi (tendenza confermata dall’affare Pjanic-Arthur). Tuttavia i blaugrana sperano di trovare nelle cessioni dei tanti giocatori ritenuti sacrificabili (Rakitic, Umtiti, Todibo, Junior Firpo, Rafinha, Braithwaite, Coutinho e, se necessario, anche Dembélé) le risorse necessarie per fare un’offerta all’Inter. Molto dipenderà dall’atteggiamento di Lautaro che finora non ha mai dato segnali di insofferenza. “L’interessato, piuttosto, da oggi metterà nel mirino la sfida tra “bomber-mercato” con Kai Havertz, “attenzionato” già un paio di anni fa a Piero Ausilio quando però - nonostante avesse appena 19 anni -, già aveva una quotazione astronomica, peraltro confermata da quanto poi fatto in campo. Simile il rendimento che i due porteranno come biglietto da visita nelle Final Eight di Europa League: Havertz si presenterà alla sfida con 17 gol in 44 partite giocate con il Bayer, mentre Lautaro ne ha segnati 19 ma in 46 presenze complessive con i “botti” nel girone di Champions quando infilò 5 gol in 4 partite consecutive segnando al Camp Nou, all’andata e al ritorno con il Borussia Dortmund e due gol a Praga contro lo Slavia”, scrive il quotidiano.

In caso di mancata partenza, all’argentino verrà rinnovato il contratto, in scadenza nel 2023, in modo da adeguare il suo ingaggio a quello dei big nerazzurri come Lukaku, Eriksen e Sanchez. In caso di addio, invece, Marotta non si farà trovare impreparato: il prescelto per sostituire il Toro è da sempre Edin Dzeko, che come caratteristiche potrebbe affiancare sia Lukaku che Sanchez. Già l’anno scorso piaceva ad Antonio Conte e farebbe comodo anche a Massimiliano Allegri in caso di ribaltone in panchina.

Sezione: Focus / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 08:42
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print