Ospiti speciali della 71esima edizione del Festival di Sanremo, Zlatan Ibrahimovic e Sinisa Mihajlovic si sono divertiti sul palco dell'Ariston cantando 'Io vagabondo' assieme a Fiorello e Amadeus dopo aver dato spazio ricordi calcistici, non mancando di punzecchiarsi come due vecchi amici. "Tutto è iniziato con una testata, in uno Juventus-Inter", esordisce l'allenatore serbo del Bologna. "Non ricordo chi vinse, Sini aveva più esperienza di me", la risposta di Ibra. 
Riprende la parola Miha: "Come affrontare Zlatan? Non puoi minacciarlo, ma devi provocarlo. Non devi farlo rendere. Era così arrabbiato che mi dette una testata e venne espulso. Quando è venuto all'Inter, volevo ridargliela. Il nostro affetto lo dimostriamo così. Mi invidia una cosa che non ha ancora. La Coppa Campioni. Lui ha giocato, io ho vinto..". Pronta la replica dell'attaccante del Milan: "C'è ancora tempo...".

I due, come noto, hanno condiviso l'esperienza all'Inter, quando Mihajlovic era vice di Mancini: "Prima di andare all'Inter ho pensato che il passato fosse il passato - dice Ibra -.  Ho chiesto a Branca e Mancini se fosse tutto ok con Mihajlovic, mii hanno risposto che era tutto apposto. Sini era un allenatore top, aveva buon feeling con tutti. Già si vedeva che voleva fare il primo allenatore". 

VIDEO - PARMA-INTER, IL COMMENTO DI TRAMONTANA: "MEGLIO SOFFRIRE MENO, MA ANCHE QUESTO E' UN PASSO AVANTI"

Sezione: Focus / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 13:44
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print