Walter Mazzarri e l'Inter, un matrimonio che pare destinato a continuare. Ma prima vanno sciolti almeno tre nodi tra il tecnico e la dirigenza: questo quanto porta a galla la Gazzetta dello Sport. Il primo nodo riguarda il rinnovo: "Il tecnico molto probabilmente non accetterebbe di ripartire con un solo anno di contratto. Potrebbe farlo se gli venisse garantito un mercato stratosferico - ma non accadrà - e dunque dopo aver vissuto il lavoro con tanti giocatori in scadenza come uno degli scogli maggiori, si sentirebbe troppo indebolito in partenza. Il prolungamento di un anno è visto come il giusto mezzo fra questa potenziale delegittimazione e un rinnovo pluriennale per il quale la stagione appena passata non ha offerto i giusti presupposti".
Sul tavolo anche le esigenze di mercato per migliorare la rosa e puntare a nuovi obiettivi: "Il tecnico ha chiesto e vuole almeno un esterno, un centrocampista centrale e un attaccante in grado di migliorare il livello tecnico della squadra.

Anche in base a quanto si potrà fare in sede di mercato, Mazzarri chiederà poi chiarezza su cosa gli verrà chiesto e verrà poi dichiarato come obiettivo dalla società. E’ ovvio che un progetto che parte da un quinto posto debba basarsi su un miglioramento, anche se graduale: scalare subito due gradini per tornare in Champions sarà un’ambizione che Mazzarri per primo non escluderà a priori, a patto di non doverla vivere come un obbligo assoluto. Tanto più se il gap con la concorrenza non si sarà ridotto almeno sulla carta". Palla a Thohir.

Sezione: Focus / Data: Mar 13 maggio 2014 alle 09:10 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print