In attesa dell'approvazione del Dpcm del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, arrivano delle indiscrezioni sulle nuove disposizioni anti-Covid. Come si temeva, deliberato il divieto allo sport amatoriale, mentre sono in salvo le attività sportive federali e degli enti di promozione. "Se la partita o l’evento nel centro xy rientra in un’attività codificata da un’associazione sportiva o da una società sportiva dilettantistica, affiliata a un ente o a una federazione, non ci saranno problemi" spiega Gazzetta.it - niente calcetto del sabato pomeriggio. La distinzione tra attività dilettantistica e amatoriale consiste nell'obbligo da parte delle società affiliate di rispettare le norme previste dai protocolli federali e degli Enti. "Il nuovo Dpcm riprenderà in mano anche la questione della presenza di pubblico negli stadi e nei palazzetti. Si resta inchiodati alle cifre dei 1000 spettatori per eventi all’aperto e 200 al chiuso (rientrata la riduzione a 500 e 100). Sempre restando sotto questi tetti, sarà comunque possibile avere disponibile il 10 per cento della capienza, rispettando tutte le misure di sicurezza, in tutti gli impianti sportivi, anche delle serie inferiori" si legge ancora sulla versione online della Rosea.

VIDEO - TANTI AUGURI A... - WIM JONK, L'ASSOLO IN FINALE VALE LA COPPA UEFA '94

Sezione: Focus / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 19:54
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print