"Sono arrivato all'Inter a luglio e per me è un sogno rivestire un ruolo così importante. Mi sono trasferito a Milano da Manchester con mio figlio di sette anni, che non conosceva nessuno quando è arrivato e non parlava la lingua. La situazione non era facile per lui, ma da quando l'ho introdotto nel Settore Giovanile dell'Inter le cose sono cambiate. Mi dice sempre che quella è la parte migliore della sua settimana, perché il linguaggio del calcio è universale e gli ha permesso di crearsi tanti amici. Una delle cose che ho imparato da Alex Ferguson al Manchester United è l'importanza del Settore Giovanile. E l'Inter è sicuramente un top club sotto questo aspetto". Queste le parole del CEO Micheal Bolingbroke presente alla festa del settore giovanile. 

Sezione: Focus / Data: Gio 18 Dicembre 2014 alle 23:34 / articolo letto 4812 volte
Autore: Gianluca Scudieri / Twitter: @JeNjiScu